In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Ore 09.20 Kawasaki presenta la nuova Z1000Sx tourer!! - 26/10/2010
Z1000Sx Tourer
TECNICA CONSOLIDATA La Kawasaki Z1000SX è realizzata sull'ottima base ciclistica è motoristica della Z1000 model year 2010, quindi ritroviamo il robusto telaio doppio trave superiore in lega leggera che passa sopra al motore e l'avantreno dotato di forcella completamente regolabile a steli rovesciati da 41 mm. L'impianto frenante è il medesimo, dotato di dischi con profilo ondulato e pinze Tokico ad attacco radiale. Il retrotreno arriva anch'esso integralmente dalla Z 1000, con il bel forcellone a due bracci in lega leggera con regolazione della tensione catena tramite eccentrici. L'ammortizzatore è montato in posizione orizzontale sopra il forcellone ed è azionato tramite il nuovo leveraggio progressivo Kawasaki Back-Link, con bilanciere posto sopra il forcellone anziché sotto; sistema ripreso ad Akashi anche sulla nuova ZX-10R 2011. La meccanica è anch'essa invariata rispetto alla Z1000 nuda; il motore è quindi il nuovo 1.043 cm3 presentato lo scorso anno, un modernissimo quadricilindrico in linea con distribuzione bialbero sedici valvole e raffreddamento a liquido, accreditato di ben 138 CV a 9.600 giri/min e di 110 Nm di coppia massima a 7.800 giri/min. EQUIPAGGIAMENTO DA TOURER Assodato che la tecnica di base della nuova Z1000SX è comune alla sorella nuda, concentriamoci su ciò che rende la “sport-touring” Kawasaki una moto nuova, e quindi l'equipaggiamento esteriore. Come evidente, la moto è ora dotata di una carenatura abbastanza protettiva, che fonde insieme la protettività di un modello da turismo alle forme appuntite di una moto supersportiva. La praticità è assicurata da un ampio cupolino con plexiglas regolabile su tre posizioni che copre la nuova strumentazione. Il sottile pannello Lcd della Z1000 è stato infatti sostituito da un cruscotto più ampio con contagiri analogico affiancato dall'immancabile schermo a cristalli liquidi. Per offrire una posizione di guida rialzata e confortevole è stata cambiata la piastra di sterzo superiore per montare i semimanubri rialzati. Per garantire un'autonomia sufficiente a viaggiare in coppia è stato ridisegnato il serbatoio per aumentarne la capacità da 15 a 19 litri, senza rovinarne l'estetica. Non si vede, ma anche il vano sottosella è stato ridisegnato raddoppiandone il volume poiché, probabilmente, parte dell'impianto elettrico lì normalmente dislocato è stata spostata davanti, all'interno della carenatura. L'ultimo particolare che distingue la Z1000SX dalla versione nuda è l'adozione di una coppia di maniglie laterali dedicate al passeggero e il diverso sellino a questi dedicato. Fonte da www.omnimoto.it


Torna alla lista delle News
Condividi