In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Ore 17.40 Arrivata la Nuova Kawasaki Ninja Zx-10 R - 10/02/2011
Kawasaki Ninja Zx-10 R
NUOVO LOOK In Kawasaki hanno voluto mantenere delle linee molto spigolose, il family look della Casa di Akashi. Una moto tutta nuova dunque e che cerca di proporsi come estremamente "professionale", ma anche utilizzabile dalla maggior parte del pubblico, senza naturalmente sottovalutare l’aspetto della sicurezza, anzi, evidenziandolo. Bassa, spigolosa, con quei due occhi all’anteriore che puntano verso l’alto e la slanciano, come a dire, “non temo nulla!”. Le carene vantano diversi tagli, e celano un propulsore a quattro cilindri, mentre il codone è piccolo e tozzo, quasi schiacciato. Serbatoio bicolore per “alleggerire” lo sguardo, ed uno scarico particolarmente voluminoso. Interessante la sofisticatissima strumentazione a LED retroilluminati. Da non sottovalutare poi, la facilità con cui frecce e specchietti possono essere asportati per l’utilizzo in circuito. CICLISTICA RIVISTA E’ stato modificato tutto, tanto che ora la moto è più corta di 35mm e più bassa di 20. Al contrario, l’interasse è più ampio (+10mm) e la luce a terra guadagna ulteriori 10mm. Dovrebbe essere più facile toccare a terra, grazie a 17mm in meno, e più semplice spostarla da fermi, visto che la versione priva di ABS peserà ben 10 Kg in meno! Con questo peso in meno e le diverse quote, la moto dovrebbe risultare più reattiva ai comandi del pilota, ma per non perdere in stabilità, si è lavorato abbassando il baricentro della moto di 4mm. Non solo, perché il motore è stato spostato più in alto all’interno del telaio, in modo che l’albero motore risulti più alto di 28 mm e l’albero trasmissione di 107. Anche lo scarico è stato oggetto di attenzione dei tecnici: il volume della precamera si trova sotto il motore, in modo da lasciare al terminale solo lo scopo di “silenziare” la moto. Il telaio è il solito doppio trave in alluminio che lavora con un mastodontico forcellone particolarmente incurvato. All’avantreno troviamo la forcella Big Piston (già vista sulla piccola ZX-6R del ’09) ed al posteriore fa il suo debutto una sospensione con un mono praticamente orizzontale e con i leveraggi spostati sopra il forcellone. Chiudiamo il quadro ciclistica con l’angolo del cannotto di sterzo, che passa da 25,5° a 25, ed un’avancorsa che passa da 110 a 107mm.


Torna alla lista delle News
Condividi